foto dello spettacolo silenzio di dio
Il Silenzio di Dio
I Sacchi di Sabbia
presentazione | rassegna stampa | repliche


prima parte
Casa d’altri
radiodramma teatrale dal racconto di Silvio D’Arzo

seconda parte
Domani ti farò bruciare
invettiva da I fratelli Karamazov di Fëdor Dostoevskij

Uno stesso silenzio - il silenzio di Dio - risuona sia in Casa d’altri (tratto dal racconto di Silvio D’Arzo) sia in Domani ti farò bruciare (ispirato a I fratelli Karamazov di Fëdor Dostoevskij). Alla sommessa domanda di una vecchia che vorrebbe togliersi la vita, fa eco la furente requisitoria di un demone che vorrebbe incarnarsi. In entrambi i casi non c'è risposta, poco importa che la resa alla morte lasci il posto alla tentazione di vivere. Nel silenzio che accompagna queste figure tragiche, entrambe prive di un posto sulla terra, risuona il sibilo di una lama che separa vita e morte, umano e divino. Una lama che ci gira intorno come un satellite dall’orbita cieca, incurante del vuoto di senso che non riusciamo a colmare. E se dietro le maschere vocali di Casa d’altri non ci sono che specchi, in Domani ti farò bruciare tutto avviene oltre lo specchio, dove le forme perdono i loro contorni per bruciare in un fuoco incessante.

progetto e interpretazione Silvio Castiglioni
drammaturgia Andrea Nanni
suoni Casa d'Altri Luca Berni, Gianmaria Gamberini
sound design Domani ti farò bruciare Gianmaria Gamberini
disegno luci Luca Brolli
regia Giovanni Guerrieri

produzione Celesterosa, I Sacchi di Sabbia
con il sostegno di Crucifixus Festival, Comune di Cattolica,
Provincia di Rimini, Armunia, Regione Toscana